1870

Con l'aiuto dei figli Francesco, Gaetano e Vittorio, e guidato dai consigli dell'industriale marchese Ponti, Cristoforo Marzoli inizia la produzione di parti per macchine di filatura.

1870